LA PRODUZIONE per l’APITERAPIA

Articolo pubblicato sulla rivista “L’Apicoltore Italiano” – numero di Aprile 2020

lavoro in apiarioGli apicoltori che vogliono avvicinarsi al mondo dell’Apiterapia devono proporsi di fornire prodotti BIO, di alto grado di purezza, perseguendo soprattutto la qualità che richiede una sapiente gestione dell’apiario  imitando proprio i  comportamenti e i valori primari delle api, Continua a leggere

La task force della WBA onlus completamente dedicata al benessere attraverso le api: il Gruppo Api&Benessere

Articolo uscito sul numero di gennaio 2020 della rivista “L’apicoltore Italiano”

ape san nilo grottaferrataLa World Biodiversity Association onlus è un’associazione formata da naturalisti, botanici, zoologi e semplici appassionati della natura, impegnati nella conoscenza e conservazione degli hotspot di biodiversità in Italia e nel mondo.

Tra i membri dell’associazione, nell’otto­bre del 2019, un piccolo gruppo di ope­ratori del benessere e apicoltori si or­ganizza e si struttura per costituire un nuovo nucleo operativo, dedicato alle api, Continua a leggere

APICOSMESI: una “costola” dell’agricosmesi

I prodotti dell’alveare come ingredienti attivi dei prodotti cosmetici

miele visoL’agricosmesi, o cosmetica “green”, negli ultimi anni si sta sviluppano sempre più, è un dato di fatto, ma cosa si intende per agricosmesi? E’ l’utilizzo di materie prime cosmetiche derivate da allevamenti e coltivazioni come per esempio la bava di lumaca, il latte d’asina, gli estratti di molte piante officinali, i vinaccioli, per non parlare del veleno di alcuni animali. È il tempo dell'”agribeauty contadino” e la Coldiretti ne dà conferma, registrando il 71% degli italiani che ormai si fidano più di un cosmetico fatto con i prodotti naturali di un’azienda agricola piuttosto che di quelli prodotti da una marca commerciale. Continua a leggere

Un aiuto alle donne dalle api: l’effetto della propoli sulla dismenorrea primaria

pink beeLa dismenorrea primaria (dolori associati al ciclo mestruale) si presenta solitamente senza una patologia pelvica associata ed è comune nelle adolescenti e nelle giovani donne. Lo studio di seguito riportato (The effect of bee prepolis on primary dysmenorrhea: a randomized clinical trial – Obstet Gynecol Sci. 2019 Sep;62(5):352-356. Published online Jul 26, 2019) ha valutato il sollievo che può dare la propoli in caso di dismenorrea primaria. Continua a leggere

La propoli può aiutare a controllare i danni al fegato indotti dall’alcol

Love_Your_Liver_1200x628Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), le malattie epatiche croniche rappresentano un grave problema che causa morbilità e mortalità significative nei paesi occidentali e in quelli in via di sviluppo. Molti dei disturbi epatici sono indotti da un alto consumo di alcool che è fra i maggiori responsabili dello sviluppo di steatosi epatica meglio conosciuta come “fegato grasso”. Continua a leggere

LA PROPOLI: un aiuto per i denti sensibili

denti sensibiliI dati statistici ci dicono che il problema dei denti sensibili coinvolge una persona su tre, soprattutto donne fra i 20 e i 40 anni. L’ipersensibilità dentinale è un dolore intermittente, acuto e di breve durata dovuto all’esposizione della dentina in risposta a “stimoli specifici”, che non può essere attribuito a nessuna altra causa o disturbo dentale. La dentina è un tessuto che compone i denti, circonda l’intera polpa, è coperta dallo smalto sulla corona e dal cemento alla radice. Continua a leggere