Apiario Olistico e Riconnessione con la Natura

Vi racconto il mio Apiario Olistico e tutto quello che sta riuscendo a dare. L’apiario Olistico è una casetta di legno alla quale sono collegate dall’esterno le arnie opportunamente modificate, comunicanti con l’interno della casetta e protette da rete, grazie a queste finestrelle è come essere nella “pancia” dell’arnia e quindi avere contezza di ciò che succede all’interno di essa sia come suoni che come odori.

L’arnia ha un odore particolare, che è la somma di un mix di odori, quali cera, miele, propoli… tutto ciò finora era prerogativa solo dell’apicoltore, come lo era sentire le varie frequenze di ronzio delle api, grazie all’apiario olistico è possibile far vivere tutto questo anche ai non addetti ai lavori.

All’interno dell’apiario olistico suoni e odori si fondono, come in una composizione musicale l’armonia di un accordo dipende dall’equilibrio delle proporzioni e dall’intensità, anche nell’apiario si toccano queste note sia dal punto di vista del suono udito che dall’intensità della nota olfattiva che varia in relazione alla volatilità dei suoi componenti. Quest’armonia ha un nome, si tratta della sinergia dell’Apiaromaterapia e del Beehumming.

Sia il suono scaturito dalle api, a particolari frequenze, che l’odore sono capaci di donare benessere psicofisico.

Nel mio apiario olistico, aperto di recente, l’obiettivo è la promozione del benessere attraverso una stimolazione multisensoriale tramite effetti visivi, uditivi, tattili, olfattivi, propriocettivi, vestibolari e gustativi. Una delle peculiarità dell’apiario olistico è la vetrata che affaccia sulle arnie e che consente di poter vedere le api in assoluta sicurezza per chi le osserva e in totale rispetto per le api stesse che non vengono estromesse dal loro habitat naturale. Questo che potrebbe apparire una banalità ci insegna tre aspetti osservare, guardare e vedere, perché è solo rallentando possiamo riconnetterci con la natura, osserviamo le api ma nel contempo iniziando a rilassarci, Guardiamo le api, ossia la bellezza che ci circonda e quindi non solo dal punto di vista fisico ma con il cuore e infine Vediamo le api, ci riconosciamo come parte della natura.

Fino a questo momento abbiamo ricevuto in Apiario individui o piccoli gruppi di persone, accomunati dal desiderio di “staccare la spina”! Ci siamo resi conto della necessità delle persone di conoscersi e riconnettersi con la natura, molti clienti lamentavano somatizzazioni e la voglia di evadere da tutto. All’esterno dell’apiario nel giardino contornato da lavanda abbiamo allestito un “sensory road” un breve percorso sensoriale con diverse tipologie di materiale, che variano dai ciottoli, alla ghiaia, alla sabbia, alla terra ecc.… ovviamente i bambini istintivamente senza chiedere tolgono le scarpe e lo fanno più volte, gli adulti quando glielo propongo rifiutano tutti, però accade, che dopo essere usciti dall’apiario olistico sono loro a chiedermi di poter fare il percorso a piedi scalzi, è questo per me è la prova che una stimolazione sensoriale all’insegna dell’equilibrio, bilanciando gli elementi che stimolano e quelli che calmano aiutano l’ospite a gestire i suoi stati ansiogeni e ad interagire in maniera più strutturata con una ricaduta positiva sull’umore e sul comportamento, la prova che l’apiario olistico ha grandi grandi potenzialità che hanno il sacrosanto diritto di essere divulgate.

Noi amiamo terminare tutto il percorso con l’assaggio dei prodotti dell’alveare che sposiamo con i prodotti tipici regionali, anche questo se visto superficialmente potrebbe sembrare un niente di ché, ma se lo leggiamo in chiave di benessere il gusto può influenzare in modo positivo la nostra esperienza emotiva, assaggiare i prodotti dell’alveare completa la grande gamma dei benefici che ci danno le api, e fa distinguere e conoscere un territorio, facendo sì che l’esperienza dell’apiario olistico diventi Apiturismo un’opportunità di distinzione nell’ambito del turismo, dell’alimentazione e dell’enogastronomia locale e del turismo esperienziale con una serie di attività indimenticabili con un forte impatto personale,  attività che come abbiamo visto colpiscono tutti i sensi e creano connessioni a livello fisico, emotivo, spirituale, sociale e intellettuale.

MAPPA DEGLI APIARI OLISTICI IN ITALIA

a cura di Francesca Rombolà, apicoltrice e naturopata.

Apiario Olistico “I Giardini di Aristeo” – Brattirò di Orapia (Vibo Valentia) – https://igiardinidiaristeo.it 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...