LA PROPOLI: un aiuto per i denti sensibili

denti sensibiliI dati statistici ci dicono che il problema dei denti sensibili coinvolge una persona su tre, soprattutto donne fra i 20 e i 40 anni. L’ipersensibilità dentinale è un dolore intermittente, acuto e di breve durata dovuto all’esposizione della dentina in risposta a “stimoli specifici”, che non può essere attribuito a nessuna altra causa o disturbo dentale. La dentina è un tessuto che compone i denti, circonda l’intera polpa, è coperta dallo smalto sulla corona e dal cemento alla radice. La dentina è attraversata da tubuli che sono in contatto con terminazioni nervose, per cui se la dentina si trova esposta per problemi allo smalto si può percepire il dolore.

Negli studi citati fra le fonti bibliografiche, si evidenzia il fatto che trattamenti con la propoli possono indurre una significativa riduzione dei tubuli dentinali aperti attenuando o eliminando di conseguenza il dolore. Anche se gli studi concludono dicendo (come per moltissime terapie naturali) che sarebbero necessari studi clinici su un’ampia popolazione di pazienti, gli studi fatti in laboratorio ad oggi suggeriscono la propoli come una buona risorsa terapeutica.

Possiamo consigliare, dopo un’accurata pulizia dei denti, di fare delle toccature con una soluzione di propoli sui denti sensibili tenendo il cotton fioc in loco per due minuti. Proseguire almeno per un mese con le applicazioni quotidiane prima di tirare le conclusioni valutando se l’ipersensibilità si è ridotta. La propoli contribuirà inoltre ad eliminare eventuali infiammazioni orali, a rallentare la formazione del tartaro ed a prevenire l’insorgenza della carie.

Attenzione: I pazienti asmatici e chi è allergico alla puntura d’ape devono usare con attenzione la propoli in quanto alcuni suoi componenti o impurità allergizzanti potrebbero causare attacchi asmatici o effetti collaterali.

BIBLIOGRAFIA

  1. Indian J Dent Res. 2019 mar-apr; 30 (2): 249-253
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11441797
  3. Amir Jalal Abbasi, Farnoush Mohammadi, Mohamad Bayat, Shimelis Megersa Gema, Hannaneh Ghadirian, Hasti Seifi, Hananeh Bayat, Naghmeh Bahrami – Ethiop J Health Sci. 2018 Jul; 28(4): 505–512. doi: 10.4314/ejhs.v28i4.16 
  4. https://www.rivistaitalianaigienedentale.it/ipersensibilita-dentinale/
  5. https://www.news-medical.net/health/What-is-Dentin-Dentine-(Italian).aspx
  6. https://www.endodonzia.it/non-tutti-sanno-che/quando-i-denti-sono-sensibili/
  7. Davari AR, Ataei E, Assarzadeh H. Dentin Hypersensitivity: etiology, diagnosis and treatment; a literature review. J Dent (Shiraz) 2013 Sep; 14(3): 136-145.

a cura di dr. Laura Cavalli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...